lunedì 18 maggio 2015

Ehi, che tipo di Expat sei? Scoprilo con questo test!

Sei un TE, un SE o un NE? 
Test unisex & scientificamente attendibile per scoprire il tuo profilo d'EXPAT - da fare stando comodamente seduti, cappuccino sporcanaso in una mano e biro rossa nell'altra!


Sei appena arrivato nel tuo nuovo Paese. La prima cosa che fai è:
a)controllare se esiste il bidè
b)controllare se c'è un supermercato aperto
c)controllare com'è il caffè

Ti aggiri spaesato nel supermercato alla ricerca dei pelati. Conosci pochissimo la lingua, per cui..
a)lasci stare il sughetto di nonna Isolina e ne approfitti per cucinare un piatto locale
b)ti avvicini con un sorriso smagliante alla commessa (che ti lancia un'occhiata truce)
c)sfogli nervosamente il dizionario tascabile alla ricerca di "pelato"

La maestra d'asilo di tuo figlio (4 anni e 2 caccole) ti comunica preoccupata che il piccolo ha un forte ritardo di linguaggio e ti consiglia di consultare un neurologo. Tu: 
a)reprimi a stento una tossetta che, contro ogni aspettativa, si trasforma in pernacchia
b)spalanchi gli occhi fingendo gran stupore e, concentrandoti sull'immagine di ET che fa irruzione e scaraventa la maestrina fuori dalla finestra, rifletti su una possibile reazione (non violenta).
c)prendi subito appuntamento con il logopedista, il pediatra, il pedopsicologo, e - infine - con lo PPE (Psichiatra Per Expat).

Dopo qualche mese riesci a stringere amicizia con una persona del posto. Preso dall'entusiasmo, inizia a invitarla a cena coinvolgendo anche la sua famiglia, i figli di primo letto, gli ex e qualche cugino di secondo grado. 
Al 23°invito, però, ti accorgi che la tua nuova "amicizia" non contraccambia mai. La tua prima reazione è:
a)litighi con il partner: colpa sua! Come ha potuto non accorgersene e metterti in guardia?
b)interrompi bruscamente gli inviti, perfettamente consapevole che così vi perderete di vista. (Per sempre, ahia).
c)esclami a bruciapelo puntando minacciosamente i pugni sui fianchi "Ah cocchin, ma che c'ho scritto in fronte Gioconda?"

Sei in ufficio e il tuo capo inizia improvvisamente a canticchiare "Bunga bunga" sulle note di una famigerata canzone dei Bee Gees. Tu:
a)fai finta di niente e digiti cose senza senso davanti al PC masticando cioccolatini per smaltire la rabbia.
b)ti unisci al capo e iniziate a ballare sulla scrivania come John Travolta e Olivia Newton John.
c)esci di corsa dalla stanza fingendo un attacco ingovernabile di colite, ti chiudi in bagno e scrivi messaggini accorati a fratelli, cugini & amici del cuore.

È da mesi che non torni in Italia. Al momento di rientrare nel tuo Paese d'expat, la prima cosa che metti in valigia è:
a) un libro di espressioni idiomatiche nella lingua del posto
b)3 quotidiani italiani per incazzarti durante il volo e ripudiare socio-politicamente la Patria
c) il caciocavallo di zia Filomena, due cornetti rossi e 8 pacchi di Lavazza.

Hai una voglia matta di torta fatta in casa ma hai finito lo zucchero e il supermercato è chiuso:
a)ti armi di coraggio e suoni alla vicina anche se l'ultima volta che vi siete parlati risale a 3 anni fa - anzi, a pensarci bene non vi siete mai parlati.
b)fai la gincana tra google e wikipedia per cercare una valida alternativa alimentare allo zucchero (ohhh)
c) lasci perdere e rimandi alla settimana dopo...

Sei in Italia per la comunione di tua nipote Anna Fortunata. Durante la cerimonia non puoi fare a meno di pensare:
a)oddio come ho fatto a vivere tra questi provicialotti!
b)oddio non vedo l'ora di avere i piedi sotto il tavolino!
c)oddio tutti mi guardano: sarò vestito male?

Sei invitato a una cena d'affari a casa dei colleghi del partner. La padrona di casa ti chiede sorridendo "come ti trovi nel nostro Paese?" Tu:
a) confezioni un sorriso British e scandisci in tono frigido "Great thanks!"
b) ti concentri mentalmente sulla foto senza veli della tua star preferita ed esclami "WOW" facendo attenzione a mostrare bene il bulbo oculare
c) fai oscillare la testa a destra e sinistra e, aggrottando minacciosamente la fronte, te ne esci con un "così così"

Durante la notte hai un incubo spaventoso. Ti svegli in preda al panico perché hai appena saputo che...
a)il tuo soggiorno all'estero è finito e devi fare in fretta&furia le valigie
b)Angela Merkel l'ha appena annunciato al G8: l'Italia è diventata una colonia estiva della Germania e il tedesco sarà la lingua ufficiale entro due settimane.
c)il tuo partner ha appena firmato un contratto che lo vincola alla filiale groenlandese per i prossimi 57 anni.
È domenica e sei in preda a un insopportabile magone. Come reagisci?
a) inizi a postare immagini gaie e colorate fingendo i preparativi di un party fighissimo - giusto per far schiattare di invidia i tuoi amici di FB!
b)apri una bottiglia di vino e inizi a sbronzarti per dimenticare che è domenica e che i tuoi parenti in Italia avranno già finito di spazzolare la strepitosa torta di zia Cosima
c) la frustrazione è troppa! Urge una valvola di sfogo: inizi a lanciare oggetti e imprecazioni contro il partner fino a convincerlo a cercare un lavoro in Italia entro il prossimo week end.

RISULTATI

Maggioranza di a - sei un autentico SE (Successssful Expat) 
Congratulations! Non solo ti senti parte integrantissima della comunità del nuovo Paese, ma con l'Italia non hai più affinità alcuna. Anzi: hai difficoltà a leggere queste poche righe nella tua madrelingua.
Consigli per migliorare: prendi corsi intensivi di fonetica nella lingua expat così da completare in tempi supersonici l'agognata assimilazione al Paese d'adozione. 

Maggioranza di b - sei quasi un TE (Tot@l Expat)! 
Ti vergogni un pò di provare ancora briciole di nostalgia per il tuo Paese, anche perché non riesci a capire bene cosa ti manca. Ti ripeti ogni giorno davanti allo specchio che non c'è motivo di voler tornare laggiù, ma - come diceva tua nonna - al cuore non si comanda (perbacco).
Consigli per migliorare: collegati 3 volte al dì con le principali testate giornalistiche italiane, ripeti ad alta voce le news del giorno e la nostalgia... se ne andrà come per magia.

Maggioranza di c - ahia: sei un NE (Nostalgic Expat) totale! 
Ammettilo: hai nascosto sotto il cuscino il prossimo biglietto aereo per l'Italia- sì, perché ne hai sempre uno pronto, in ogni stagione e per ogni evenienza. Non ti piace vivere all'estero anche se puoi definirti burocraticamente, linguisticamente e logisticamente un HIE (Highly Integrated Expat).
Tuttavia tieni tutto per te, onde evitare lanci di uova marce e altre azioni vandaliche da parte di expat, simil-expat & vattelaxpat.
Consigli per migliorare: accetta la nostalgia come una patologia cronica e pertanto incurabile (sob). Anzi: vivila fino in fondo mangiando italiano, ascoltando musica italiana e iscrivendoti a un corso di canto barocco napoletano. 
Ogni mattina spalanca le finestre e gorgheggia allegramente nella tua lingua: gli uccellini del quartiere te ne saranno grati.


Immagini prese da Internet

2 commenti:

Chi lascia un commento vince un caffè!