sabato 19 dicembre 2015

"La magia di pensare in grande" di David Schwartz


Se volete vincere la paura, agite. 
Se volete alimentarla, rimandate.
(David Schwartz)                


Ho chiuso il libro e mi sono sentita piena di energia, idee... quasi ottimista. Come se nella mia mente si fossero aperti dei nuovi circuiti! Eppure, a questo tipo di letture motivazionali (self-help) non ci ho mai creduto. Ma questo è diverso e da quando l'ho finito non fa che "ronzarmi" in testa mentre lavoro, studio o svolgo qualsiasi attività che richieda impegno. 

Della serie: letture che ti cambiano la testa. Allora - mi sono detta - perché non scriverci un post?
Due righe sul libroLa magia di pensare in grande, oltre 4 milioni di copie vendute (!), scritto da David Schwartz (scomparso nel 1986) professore universitario e imprenditore di successo.  
Avete capito bene, stiamo parlando di un classico.

Ma vediamo di cosa si tratta.

Il manuale si impernia attorno a un assunto fondamentale: per raggiungere un obiettivo è indispensabile avere fiducia in se stessi. Non contano tanto il talento, l'intelligenza o le conoscenze quanto la volontà di sfondare.  

Ecco alcuni dei consigli - snocciolati a raffica da Schwartz! - per trasformare i nostri progetti/propositi/sogni in buona volontà e (udite udite) la buona volontà in azione. Innescando così un magnifico circolo virtuoso.


Si vabbè il progetto ce l'ho ma alla sola idea di realizzarlo me la faccio sotto! Per caso ce l'avete un PAMPERS?!

LE BASI - Come incrementare l'autostima

1- sostituite i pensieri associati alla sconfitta con pensieri che favoriscono il successo -  non pensate più " non ce la farò mai", bensì "perché mai non dovrei farcela?"
2- cercate di pensare in grande - aspirate a un lavoro che vi piace, a vivere in un altro posto, a risparmiare per comprare la casa dei sogni... insomma: non accontentatevi!
3- imparate a osservare - prendete spunto da chi ha successo e ammirate. Da chi vi ispira. Guardate bene queste persone: sono le più intelligenti? NO. Erano le più brave a scuola? MA QUANDO. Hanno tutte una famiglia ricca alle spalle? NON SEMPRE.
E allora? Cos'hanno che voi non avete (ancora)?  

Credono in ciò che fanno


Comandamento numero uno di Schwartz: sfuggite alla "scusite"  
Vorrei tanto MA... non ho l'età, non sono abbastanza bravo, intelligente, coraggioso, non ho i genitori ricchi, non ho la macchina grande, non ho le camicie abbinate alle cravatte
Smettetela di trovare mille scuse e passate all'azione!


Sconfiggete la paura: sostituitela con la fiducia

1) PAURA = ostacolo numero uno al successo: prolifera come un insetto ad agosto producendo sentimenti negativi e improduttivi - preoccupazione, demotivazione, ansia e così via.
2) FIDUCIA = motore del successo: si acquisisce & si rafforza dandoci slancio ed energia
Fantastico, semplicissimo, rivoluzionario principio - la fiducia è come gli addominali - più la alleni, più si sviluppa.

Mi abbandonano su Marte? E chi se ne fotte: io mi salvo... facendo tanta pupù  

Il rimedio alla paura è uno solo: l'AZIONE

1) Ogni volta che avete paura pensate "come faccio per vincere questa insidiosa & paralizzante carogna?"
La soluzione più efficace: AGIRE SENZA INDUGIARE. 


Sì, direte voi, pare facile. Ci provo, ma arrivato al momento cruciale, mi viene voglia di rinunciare. (A chi lo dite).
1) Per aumentare la motivazione, cercate di visualizzare le esperienze positive - l'esame col massimo dei voti, la conquista più faticosa, quel lavoro in cui non credevate e invece...

2) Nei momenti di sconforto scrivete 3 motivi per cui potete definirvi delle persone felici - salute, condizioni economiche, amore, famiglia, ecc.

3) Chi critica o si oppone al vostro progetto - colleghi, parenti, concorrenti - vi mette ansia? Cercate di dare a ognuno il giusto peso. In fondo si tratta di esseri umani con paure e debolezze simili alle vostre. Fateli scendere dal piedistallo.

immagine presa da internet

COME PENSARE IN GRANDE

Schwartz afferma che il vero tallone di Achille della natura umana sia la tendenza all'autosvalutazione, quell'atteggiamento nocivo che ci spinge a sottovalutare le nostre capacità e ad accontentarci, vivacchiare. Insomma: tirare avanti senza entusiasmo.
Vi dice qualcosa? A me sì!
Ecco 3 esercizi per imparare a vincere questo atteggiamento:
1 - mantenete lo sguardo rivolto verso un obiettivo importante
2- di fronte agli ostacoli chiedetevi: è un problema grave o solo un incidente di percorso?
3- agite sempre guardando le cose nel lungo termine: eviterete di scoraggiarvi alla prima difficoltà.

immagine presa da internet

COME PENSARE IN MODO CREATIVO

Favorite il cambiamento e diventate creativi. Come? Combattendo la routine in 3 modi:
1- siate ricettivi nei confronti delle novità
2- fate esperienze nuove
3- orientatevi verso il futuro

Hanno aperto una nuova boulangerie? Vado in avanscoperta - sono ricettiva nei confronti delle novità!
Il successo (la capacità di realizzare un progetto, coronare un sogno, esaudire un desiderio) è riservato a coloro che cercano sempre di migliorarsi.

esempio di miglioramento applicato alla sfera professionale: stamattina nel rispondere al cliente ho impegnato anche il terzo neurone disponibile (quello che salta)

Tre modi infallibili per migliorare:
1 - annotatevi sempre le idee 
2 - selezionatele - buone, fattibili, ecc.
3 - coltivatele come piantine preziose

VOI SIETE IL RIFLESSO DEI VOSTRI PENSIERI
immagine presa da internet
L'immagine riveste un ruolo essenziale nel processo di automotivazione:

- abbiate l'aria di una persona importante: curate il vostro aspetto  
- abbiate una alta considerazione del vostro lavoro: parlatene in modo positivo, senza svalutarlo 
3  - nei momenti di difficoltà, ripetete mentalmente il vostro spot personale  
(foglio motivazionale in cui scriverete qualità, pregi, traguardi conseguiti; tutto ciò che contribuisce a trasmettervi un'immagine vincente di voi stessi).

la faccia di mio marito quando gli ho chiesto: caro, mi scrivi lo spot personale?

AMBIENTE : CERCATE DI VIVERE IN "PRIMA CLASSE"

Il contatto prolungato con persone pessimiste, negative e svalutanti indurranno in voi pensieri negativi. Evitatele accuratamente

Siete circondati da gente con l'entusiasmo di una catasta di ossame post-medievale? Una ripulitina no?

Non fatevi paralizzare dalle menti meschine

Sviluppate un atteggiamento positivo:
1 - sono entusiasta
2 - sono importante
3 - apprezzo il prossimo e lo dimostro

Non sottovalutate mai il potere dei complimenti - non costano nulla e fanno bene, sia a chi li fa che a chi li riceve. Non si tratta di "manipolare" gli altri, bensì di vederli sotto una luce diversa. Chi irradia positività attira positività.  

Prediligete le persone che si occupano di cose interessanti, stimolanti e positive. 

Bravo Schwartz. È importante circondarsi di persone che ci aiutino a coltivare la fragile piantina della gioia di vivere, motore di ogni progetto - personale o professionale che sia.
Oh Marò pensaci tu. Libera nos a mal(ignos).

ABBIATE UN ATTEGGIAMENTO ORIENTATO AL SUCCESSO

Quel che conta veramente è soprattutto lo stato d'animo, l'atteggiamento nei confronti degli altri e della vita. Per stimolare il prossimo e insufflare entusiasmo dovete essere innanzitutto entusiasti. 
L'entusiasmo fa la differenza.
Lui ne sa qualcosa. 

Tecniche che vi aiuteranno a sviluppare l'entusiasmo:
1-siate curiosi, interessatevi alle novità 
2-siate vivaci, cercate di mettere energia in tutto ciò che fate
3-siate positividate "la buona novella" (trasmettete messaggi positivi, evitate il gossip, ecc.)

Le persone tendono a essere più disponibili con chi dà loro importanza. Fate sentire gli altri importanti. Non si tratta di un semplice discorso opportunistico do ut des, bensì di creare un circolo virtuoso sociale (quindi relazionale) con effetti positivi su ogni ambito della vostra vita.
I complimenti hanno un potere  magico, non dimenticatelo!

ADOTTATE IL GIUSTO COMPORTAMENTO NEI CONFRONTI DEGLI ALTRI
Non dimenticate che il successo è imprescindibile dal sostegno degli altri - contatti, amicizie, amore, conoscenze, ecc. Prendete l'iniziativa di farvi dei nuovi amici, allargate il giro delle conoscenze; è ciò che fanno i grandi leader!

Ecco 6 modi per farsi dei nuovi amici:
1 - non perdete mai l'occasione di presentarvi 
2 - dite cose gradevoli agli estranei  
3 - sappiate ascoltar

Dove hai comprato gli occhiali? Sono STUPENDI my dear.
4 - accettate il fatto che nessuno è perfetto
5 - accettate il fatto che non siamo tutti uguali  
6 - non cercate di cambiare il mondo

Non crucciatevi per gli errori passati, ma imparate da essi: saranno le vostre armi per affrontare il futuro. In amicizia, non esitate a prendere l'iniziativa - proponete, lanciatevi, non abbiate PAURA.

PRENDETE L'ABITUDINE DI AGIRE
Il mondo ha bisogno di gente che agisce, non basta avere idee eccellenti, bisogna metterle in pratica.

Gli "attivisti" agiscono, i "passivisti" vorrebbero, ma non passano mai all'azione.

Nell'agire non dimenticate che:
1 - troverete degli ostacoli, anzi aspettateveli
2- imparate a risolverere i problemi man mano che si presentano
immagine presa da internet

L'unico modo per vincere la paura è agire.
Posticipare l'azione = alimentare il dubbio, la paura

Ecco una tecnica per sviluppare l'energia spirituale che dà linfa all'azione: prendete un foglio di carta, una matita e scrivete. In modo meccanico, senza pensare. Scarabocchiate, fate scorrere la matita sul foglio. Alla fine le idee arriveranno, non importa se non saranno tutte buone.

Detto fatto: è uscito fuori un insetto immondo. Ecche vordì?

TRASFORMATE LE SCONFITTE IN "VITAMINE" MENTALI
La chiave del successo è soprattutto nella consapeveolezza che, qualsiasi cosa accada e a prescindere dall'entità della vostra sconfitta/insuccesso, potrete sempre trarne qualcosa di positivo. 
Il famoso bicchiere mezzo pieno (ehm).

immagine presa da internet

Ecco come trasformare le sconfitte in vittorie:

1 - individuate le cause che vi hanno portato all'insuccesso e fatene tesoro
2 - abbiate il coraggio di farvi un'autocritica costruttiva
3 - non attribuite la colpa alla sfortuna
4 - associate la perseveranza al gusto della sperimentazione (adottate un piano B)

Sperimentare = spezzare la routine = stimolare la creatività

FISSATEVI DEGLI OBIETTIVI A TAPPE 
 STEP BY STE

Ricordate sempre: ciò che conta è dove volete arrivare. Una volta individuato il traguardo, fate come ogni azienda dinamica e di successo: pianificate, programmate.
Oggi ho la sdraio, tra 3 anni la spiaggia, tra 6 anni l'isola
Immaginate come sarà il vostro futuro tra 10 anni in ambito:  
  • professionale
  • privato
  • sociale.

Il successo richiede spesso sacrificio, per cui è importante scegliere un settore/progetto che vi appassioni, che vi piaccia davvero. Nello stabilire le varie fasi del progetto, non dimenticate mai le 5 cose che potrebbero ostacolarvi:
1 - la tendenza all'autosvalutazione
2 - l'ossessione della sicurezza
3 - la convinzione che ci sia troppa concorrenza
4 - l'opinione dei genitori
5 - le responsabilità familiari 
 
No ora ti spiego: ho studiato legge perché uno zio di mamma ha uno studio di avvocato e ha chiesto a mamma che ha parlato con nonno, quindi papà m'ha dato l'OK.

ALL'ATTACCO!

Elaborate un programma mensile di miglioramento personale

A -  spezzate la routine: smettete di guardare la tv ogni sera, non fate sempre lo stesso tragitto in automobile e così via

B - adottate delle nuove abitudini: cambiate modo di vestire, programmate le cose da fare per il giorno seguente la sera prima, fate più complimenti al partner/colleghi/amici

C - valorizzate la vostra immagine agli occhi del capo: aiutate i colleghi, informatevi sulla vostra azienda, suggerite cambiamenti volti al miglioramento...
 
D - valorizzate la vostra immagine agli occhi della famiglia: fate più attività insieme, uscite più spesso. 

E - coltivate l'intelletto: fatevi dei nuovi amici, meditate 30 minuti al giorno, scrivete e monitorate ogni mese il vostro programma di miglioramento mensile.

F - Preparatevi agli imprevisti: prendeteli come uno stimolo alla creatività!

immagine presa da internet

Ecco, lo so; ho scritto tantissimo ma abbiate pazienza: il libro è di oltre 250 pagine, tutte interessantissime e ricche di spunti pratici. Io l'ho ridotto all'osso. Comunque la cosa principale - e non è da poco - è la seguente: il dubbio paralizza, l'azione mette in movimento. Io comincerei da Qui.  

Motivazionalmente vostra, 
p@rpra

            
   


 

10 commenti:

  1. Fantastica...ma dove si puo acquustare..grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Ciao Barbara, complimenti per il sunto! Ma al link che hai scritto per comprarlo c’è un libro con titolo leggermente diverso. Sarebbe lo stesso libro? Sicuro?
      Grazie

      Elimina
    3. grazie Michele, l'unico link che ho trovato con una traduzione in italiano è il seguente: https://www.subito.it/libri-riviste/la-magia-di-pensare-in-grande-firenze-208112647.htm

      Elimina
  2. Ciao Barbara, complimenti per il sunto! Ma al link che hai scritto per comprarlo c’è un libro con titolo leggermente diverso. Sarebbe lo stesso libro? Sicuro?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, grazie per la domanda! Ho fatto una ricerca su google, e ho trovato vari link tra cui questo: https://www.subito.it/libri-riviste/la-magia-di-pensare-in-grande-firenze-208112647.htm NOn so se sia possibile acquistare il libro, comunque a quanto pare dopo ne scrisse un secondo che si intitola "The magic of thinking success". Hai ragione, sono due libri diversi! Grazie per avermelo fatto notare, ciao.

      Elimina

Chi lascia un commento vince un caffè!